SPS IPC DRIVES chiude con un 6% di visitatori in più rispetto allo scorso anno

Data: 28 maggio 2018 | Settore: Automotive
SPS IPC DRIVES chiude con un 6% di visitatori in più rispetto allo scorso anno

L’ ottava edizione di SPS IPC DRIVES chiude con 35.188 visitatori 

Numeri importanti per la fiera che si occupa di automazione e di digitale per l’industria.

In questo appuntamento, che ha popolato il quartiere fieristico di Parma dal 22 al 24 Maggio, sono stati registrati 35.188 visitatori professionali, che rappresentano un aumento del 6% rispetto all’edizione precedente.

Le aziende espositrici sono state 808 e anche qui si rileva un aumento del 9,5% sulle adesioni dell’anno scorso.

Le protagoniste sono state l’innovazione digitale e l’integrazione dei sistemi tecnologi nei diversi settori industriali, soprattutto il manifatturiero, che guarda al futuro con una maggiore consapevolezza e nuovi strumenti da applicare.

La ripresa di questo comparto è stata determinata anche dall’ingresso strategico del Piano Impresa 4.0 che ha permesso alle aziende nuovi investimenti per adeguarsi al cambiamento tecnologico in atto.

L’intero settore automazione ha registrato un aumento del 13.5% in un solo anno, con un fatturato che si avvicina oggi ai 5 miliardi di euro. L’automazione italiana oggi è seconda nel mercato europeo, dopo la Germania, e in riferimento al mercato mondiale si trova dopo Stati Uniti e Cina.

In vetrina tutto l’occorrente per una corretta e veloce trasformazione digitale dell’impresa. I visitatori hanno potuto conoscere le novità in fatto di Cloud, Intelligenza Artificiale, Robotica, Automazione, digitalizzazione dei sistemi, monitoraggio, reti e software sempre più sofisticati, analisi dei dati e normative, e soprattutto hanno potuto testare nuove soluzioni che permettano una migliore interazione tra uomo e macchina durante i processi produttivi e di lavorazione.  


Alberta Barbagli

VISUALIZZA LA SCHEDA DELL'EVENTO

Condividi su:

Altre news dal settore Automotive: