Si chiude AUTOPROMOTEC con una edizione da record ricca di novità

Data: 5 giugno 2017 | Settore: Automotive
Si chiude AUTOPROMOTEC con una edizione da record ricca di novità

AUTOPROMOTEC 2017 mette a segno un’edizione da record.

Si è appena conclusa la 27esima edizione della fiera dedicata ai servizi ed agli accessori per il mondo automobilistico e dell’aftermarket.

Si è registrato un complessivo + 14% di aumento riferito alle presenze durante la manifestazione di operatori professionali ed internazionali. 113.616 professionisti del settore hanno avuto accesso ad AUTOPROMOTEC, marcando un importante crescita del 9,26% rispetto all’edizione precedente.

Di tutti i visitatori professionali le provenienze dall’Italia sono state 90.061, quelle estere 23.555. Dato rilevate è proprio la partecipazione business a livello internazionale, aumentata del 14.09% in questa edizione. L’intera esposizione ha coinvolto l’interesse di 422 giornalisti specializzati, in arrivo da tutto il mondo. Il B2B ha dato vita a 720 incontri con 120 buyer internazionali in rappresentanza di 30 Paesi.

La formazione per gli addetti anche per questa edizione ha raccolto l’interesse dei partecipanti durante 93 eventi di aggiornamento e di confronto professionale, nello spazio dedicato denominato Autopromotec EDU. L’interesse generato ha portato al tutto esaurito di quasi tutti gli appuntamenti organizzati con il pubblico, registrando in totale 2.900 partecipazioni professionali.

Le novità più rilevanti che la fiera ha messo in risalto sono rivolte sia ai prodotti che ai servizi. Innanzi tutto l’obiettivo primario è quello di rendere più snello il lavoro degli addetti, più tecnologico il sistema di diagnosi dei guasti e la loro risoluzione, più digitale l’intero assetto di un’officina dedicata alla manutenzione o alla riparazione del mondo automobilistico. Innumerevoli i set di utensili, studiati in dettaglio, non solo per un maggiore comfort di chi li utilizza, ma anche in un’ottica di design, con apporto di soluzioni hi-tec innovative. Il set per gli utensili da officina oggi è anche proposto con formule a noleggio. Si cerca in ogni ambito di evidenziare il valore dei marchi che offrono servizi, attraverso studi grafici e di comunicazione rivolti a dare un’identità importante, anche all’officina autonoma, che si trova in un mercato di grandi player, imponenti e preparati al cambiamento digitale in atto. Lo studio dell’officina meccanica del futuro è al centro delle proposte di AUTOPROMOTEC 2017. Cambi gomme, test dei freni, riparazione di guasti sono attività che oggi si realizzano con il supporto di software integrati, capaci di gestire l’intero autoveicolo su piattaforme pensate e studiate per offrire il miglior apporto tecnologico possibile, controlli dei professi minuziosi e risultati garantiti in termini di efficienza di servizio e di velocità di messa in atto. La piccola attività locale, come il gommista, l’elettrauto, l’officina meccanica, è chiamata oggi a rispondere a questa forte rivoluzione tecnologica, per adattarsi ad un mondo che corre più velocemente e che integra al massimo tutti i sistemi. La formazione e l’aggiornamento sono alla base di questo cambiamento come anche gli investimenti in macchinari e uno sguardo al futuro più consapevole ed evolutivo.

Anche i prodotti sono innovativi e segnano una svolta epocale, come ad esempio l’olio presentato da Shell che è il primo olio sintetico realizzato da gas naturale, ad alta resistenza, che garantisce una maggiore protezione dall’usura, una conservazione ottimale per lungo tempo.

A Bologna si sono già fissate le date per la prossima edizione di AUTOPROMOTEC, prevista per il 22 Maggio 2019.

Alberta Barbagli

CLICCA PER VISUALIZZARE LA SCHEDA DELL'EVENTO

Condividi su:

Altre news dal settore Automotive: